messapia.it
Il portale che ti aggiorna su tutte le novità nelle province di Taranto Brindisi e Lecce

 

Monteiasi

Un po' di storia… 
Non si hanno a disposizione molte notizie certe sulle origini di Monteiasi. Originariamente nel suo territorio vi era una fattoria degli Antoglietta, che, nella seconda metà del XVI secolo detenne il casale della vicina Fragagnano. Il primo documento in cui si fa riferimento a Monteiasi risale all’inizio del XVI secolo. In questo documento si afferma che “l’Università di Taranto aveva la giurisdizione anche sui casali di Monteiasi, Montemesola e Carotino”. Nel XVII secolo il territorio di Monteiasi registrò l’arrivo degli albanesi, probabilmente chiamati dalla famiglia degli Antoglietta a popolare la zona. Albanesi che rimasero nel territorio finchè fu loro consentito di officiare le funzioni religiose con rito greco. Quando, nella seconda metà del XVI secolo, furono poi proibite le funzioni con rito greco, la colonia albanese preferì emigrare verso altre zone dell’Italia meridionale (soprattutto in Calabria), dove era ancora possibile mantenere fede alla propria religione. Nel 1644, infine, il casato di Monteiasi fu acquistato dai duchi Ungano di Taranto.
Da visitare

Chiesa Matrice
Il monumento più importante di Monteiasi è la Chiesa Matrice che fu costruita nella prima metà del 1500 e fu dedicata a San Giovanni Battista. La Chiesa venne ristrutturata più volte, e custodisce alcune opere d’arte. In particolare i tre antichi crocifissi, conservati nella sagrestia. Molto bello è anche il palazzo ducale degli Antoglietta, risalente al XVI secolo.

   
Vuoi promuovere la tua attività? contatti

Non ci sono strutture o eventi da segnalare
   
Torna al menù Comuni
top della pagina